PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

INDIRIZZO SOCIO SANITARIO

CORSO DI OPERATORE DEI SERVIZI PER LA SALUTE E L’ASSISTENZA SOCIALE
può essere scelto da chi

E' INTERESSATO alla salute e al benessere bio-psico-sociale di persone e comunità

POSSIEDE buone doti relazionali per interagire positivamente con gli altri

PENSA a un futuro professionale rivolto a migliorare il benessere delle persone e della società

 

DURATA  5 ANNI

DISCIPLINE DI INDIRIZZO

·         Scienze umane e Psicologia

·         Metodologie operative

·         Discipline sanitarie

·         Diritto, Economia e tecniche amministrative

METODOLOGIA DIDATTICA

1° e 2° anno lezioni frontali, attività laboratoriali

3°, 4° e 5° anno lezioni frontali, seminari, convegni, stage ed esperienze sul campo

 

Il TITOLO DI STUDIO che  gli studenti conseguono, con gli esami di Stato, dà accesso a:

 

FORMAZIONE UNIVERSITARIA

MONDO DEL LAVORO

TUTTI I CORSI UNIVERSITARI

·         Triennali medicina e   chirurgia:   Fisioterapia, Logopedia,Scienze infermieristiche, Terapia riabilitazione psicomotoria in età evolutiva, Ostetricia

·         Terapia occupazionale

·         Psicologia,

·         Scienze della Formazione,

·         Scienze  Comunicazione

·         Servizi sociali, 

 

FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSI  post diploma pubblici (Regione, Comune) e privati     

·         TITOLARE/SOCIO di cooperativa di servizi sociali di tipo A e B

·         DIPENDENTE di servizi socio sanitari (pubblici,  accreditati e del privato sociale con accesso per concorso e per domanda) rivolti a minori, anziani, disabili, disagio sociale: Centri ricreativi, Strutture ospedaliere, Centri diurni, Case di riposo, Ludoteche, Strutture per disabili, Residenze sanitarie, Centri di aggregazione giovanile

 

DELIBERAZIONE REGIONE LAZIO  del 19/03/2015 relativa alle figure professionali in strutture socio-sanitaie-assistenziali

·          

 

 

Leggi di più

CORSO DI OPERATORE DEI SERVIZI PER LA SALUTE E L’ASSISTENZA SOCIALE

Le competenze da acquisire sono finalizzate all’attiva interazione   con la più ampia comunità sociale, con i servizi socio-sanitari del territorio (compreso il privato sociale) in una visione integrata dei servizi sociali e sanitari  orientati  all’inclusione sociale ed alla promozione del  benessere di persone e comunità
Il nuovo concetto di salute e benessere definito dall’OMS, le dinamiche legate alla multiculturalità richiedono una formazione personale che permetta di riconoscere le problematiche  legate ai diversi tipi di bisogni  al fine di contribuire alla scelta, progettazione e   gestione di  azioni efficaci a sostegno,inparticolare,di soggetti o  fasce fragili

La formazione, puntando alla professionalizzazione, prevede – a partire dal terzo anno - una diretta partecipazione alle attività dei servizi socio-sanitari, socio-educativi e del terzo settore presenti sul territorio per produrre un modello educativo strutturato e coordinato con diversi contesti professionali nella prospettiva del Quadro europeo delle Qualifiche e secondo le  raccomandazione del Parlamento Europeo.
Il curriculum, grazie alle discipline di indirizzo, mira allo sviluppo di conoscenze in ambito sanitario, psico-educativo, metodologico  e giuridico/amministrativo permettendo agli studenti di scoprire gli ambiti di maggiore interesse verso cui orientare le scelte successive.
L’alternanza scuola lavoro rappresenta, nell’istruzione professionale una prassi  consolidata e mira a  “sviluppare il rapporto col territorio e utilizzare a fini formativi le risorse disponibili” rappresentando la metodologia d’elezione, indispensabile per qualificare in senso professionalizzante la proposta formativa della scuola. Questa modalità didattica, insieme alla proposta di percorsi seminariali che privilegiano il metodo esperienziale e laboratoriale, consente l’apprendimento di capacità operative spendibili in specifici ambiti lavorativi.
Una tale metodologia ha, inoltre, una forte valenza orientativa  favorendo la conoscenza di figure professionali di riferimento e offrendo  l’occasione di sviluppare capacità di confronto con le proprie aspirazioni e gli apprendimenti acquisiti  in vista dell’elaborazione del futuro  progetto formativo e professionale.

Le attività di alternanza si svolgono nell’arco dell’intero anno scolastico e sono articolate  in orario antimeridiano e pomeridiano in base ai progetti elaborati con i partner esterni e tenendo conto, quanto più possibile, delle esigenze didattiche e delle richieste degli studenti.
Il periododi inserimento nei contesti operativi  utilizza la modalità dell’”affiancamento” permettendo allo studente di vivere gli aspetti reali dell’organizzazione del lavoro anche mediante l’assunzione di precisi compiti operativi

 

Al termine del percorso formativo quinquennale gli studenti conseguono il Diploma di Istruzione secondaria di secondo grado  e, grazie alle discipline di indirizzo presenti nel curriculum formativo – Psicologia, Igiene e cultura medica, Diritto,  Economia e Tecniche amministrative, Metodologie operative- saranno in grado:


• partecipare alla rilevazione dei bisogni socio-sanitari del territorio attraverso l’interazione con soggetti istituzionali e professionali;
• rapportarsi ai competenti Enti pubblici e privati anche per orientare l’utenza verso idonee strutture;
• intervenire nella gestione dell’impresa sociosanitaria e nella promozione di reti di servizio per attività di assistenza e di animazione sociale;
• applicare la normativa vigente relativa alla privacy e alla sicurezza sociale e sanitaria;
• organizzare interventi a sostegno dell’inclusione sociale di persone, comunità e fasce deboli; minori, anziani, diversamente abili.
• interagire con gli utenti del servizio e predisporre piani individualizzati di intervento;
• individuare soluzioni corrette ai problemi organizzativi, psicologici e igienico-sanitari della vita quotidiana;
• realizzare gli obiettivi  previsti nel progetto di assistenza
utilizzare metodi e strumenti di valutazione e monitoraggio della qualità del servizio erogato nell’ottica del miglioramento e della valorizzazione delle risorse

 

Il Diplomato dell’indirizzo  Servizi per la Salute e l’Assistenza Sociale  consegue i risultati di apprendimento  di seguito indicati  in termini di competenze:

Ø   Utilizzare metodologie e strumenti operativi per collaborare a rilevare i bisogni socio-sanitari del territorio e
concorrere a predisporre ed attuare progetti individuali, di gruppo e di comunità.

Ø   Gestire azioni di informazione e di orientamento dell’utente per facilitare l’accessibilità e la fruizione autonoma dei servizi pubblici e privati presenti sul territorio.

Ø   Collaborare nella gestione di progetti e attività dell’impresa sociale ed utilizzare strumenti idonei per promuovere reti territoriali formali ed informali.

Ø  Contribuire a promuovere stili di vita rispettosi delle norme igieniche, della corretta alimentazione e della sicurezza, a tutela del diritto alla salute e del benessere delle persone.

Ø   Utilizzare le principali tecniche di animazione sociale, ludica e culturale.

Ø  Realizzare azioni, in collaborazione con altre figure professionali, a sostegno e a tutela della persona con disabilità e della sua famiglia, per favorire l’integrazione e migliorare la qualità della vita.

Ø   Facilitare la comunicazione tra persone e gruppi, anche di culture e contesti diversi, attraverso linguaggi e sistemi di relazione adeguati.

Ø   Utilizzare strumenti informativi per la registrazione di quanto rilevato sul campo.

Ø   Raccogliere, archiviare e trasmettere dati relativi alle attività